Posts tagged ‘MenteCritica’

Qualcosa che va detto…

Trovo solo ora, a tarda sera, il tempo di tornare al mio blogghetto e ci trovo un sacco di vecchie (in senso buono!) conoscenze. Bene, benvenuti/e. Ho fatto un salto su MC ed ho letto un po’ di novità anche lì… mi pare di capire che continui la nouvelle vague, e quello che io ritenevo un “esperimento” si è consolidato, è diventato “la” linea.

(altro…)

20 gennaio 2009 at 23:28 76 commenti

Sangue e arena

E’ di estremo interesse quello che sta accadendo su MenteCritica: un sociologo troverebbe terreno fertile per un’osservazione sulle dinamiche psicologiche di massa.

Cos’è successo? Domenica 18, a circa una settimana dalla “chiusura” ed al termine di una sottile campagna che ha creato il clima giusto per l’attesa dell’evento, il sito ha riaperto i battenti con una formula nuova. Sono usciti due pezzi (uno e due) dal contenuto fortemente provocatorio fin dal titolo, di quelli che ti costringono a prendere posizione, soprattutto se non se ne condividono le tesi.

E da lì che si è sviluppato un piccolo fenomeno mediatico: alcuni dei commentatori abituali, specie quelli che avevano manifestato dispiacere o perplessità alla chiusura, hanno ripreso a commentare, ma si sono ritrovati di fronte un genere di “moderazione” dei commenti fatto su misura per le reazioni estreme, una maniera niente affatto “accogliente” né “comprensiva”, anzi, pronta a creare le condizioni per un’escalation di reciproca intolleranza.

Toni sgradevoli, alla Tarantino, ma che non hanno prodotto un fuggi-fuggi generale dei lettori, anzi, sembrano averli avvinghiati ancora di più nella strenua difesa delle loro posizioni, sia pure in un clima diventato inaspettatamente acido, quasi ostile.

Se ne può dedurre che, nei due anni scarsi di vita di MC, il sito si sia conquistato il ruolo di un posto di aggregazione privilegiato, sia stato vissuto dai suoi lettori come un punto di riferimento quasi “istituzionalizzato”. Viene in mente un paragone con la televisione pubblica, nella quale si vorrebbe ritrovare un clima di obiettività proprio perché la si vorrebbe servizio informativo pubblico, ergo privo di faziosità e lontano dagli estremismi starnazzanti di alcune piccole emittenti private.

Solo che MC non è un servizio pubblico, quindi chi vi si accosta non ha titolo a pretendere imparzialità o anche semplicemente cortesia: per contro, però, il lettore ha in mano il telecomando e può cambiare canale con grande facilità.

Ma ecco che scatta il paradosso: si continua a leggere MC ed a commentare “pretendendo” dal sito quella cifra di obiettività (o almeno di percepita obiettività) e di civiltà cui si era stati abituati, e quando non li si ritrova ci si indigna. Ma si continua a leggere e a commentare… Certo son temi che ti prendono, da cui è difficile sentirsi “fuori”. Ma forse,  chissà, esiste anche un’inconfessata speranza che dalle “quinte” a un certo punto compaia un cartello con scritto “abbiamo scherzato” e tutto torni come prima.

Credo che in questo momento la redazione si stia divertendo un mondo: sinceramente se vi fossi ancora dentro mi divertirei anch’io, ancora di più di quanto non faccia assistendo allo spettacolo. E forse in fondo in fondo si divertono – senza renderseno conto – anche i lettori “indignati”, così sottilmente sollecitati ad un confronto tanto sanguigno quanto insolito per il sito.

Insomma, una specie di corrida, col toreador che sghignazza mentre mostra al toro il drappo rosso e col toro che non vuole sottrarsi ai picadores che si danno il cambio ad infilzarlo.

Geniale.

20 gennaio 2009 at 00:54 46 commenti


Commenti recenti

Dr.Huba Laszlo SZOCS su Ripensando a Violetta
fma su Complicità
Fully su Complicità
Fully su Complicità
cri su Complicità
Neottolemo su Complicità
susanna su Il candore
Fully su Il candore
Sonatella Ciacchi su Il candore
crimilda su Stupro d’Artista
agosto: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Quanti click?

  • 28,877 : grazie!