Archive for aprile, 2009

Il colmo per un sindacalista

Nuova caduta di credibilità per Sergio Cofferati, uno dei pochi del PD su cui avrei scommesso.

Aveva promesso solennemente che sarebbe tornato a lavorare alla Pirelli, e non avrebbe mai fatto politica. Pochi mesi dopo era sindaco di Bologna. E passi, a volte la nostalgia è canaglia.

Aveva dichiarato ufficialmente di non volersi ricandidare a sindaco, per stare vicino alla famiglia. Oggi è presente nelle liste del PD per le prossime elezioni europee. Mah….

Adesso, per Sergio Cofferati, icona del sindacalismo italiano, l’uomo che nel 2001 sfidò il primo governo  Berlusconi,  sconfiggendolo sulla riforma dell’art.18 dello Statuto dei Lavoratori dopo aver portato tre milioni di bandiere della CGIL a Roma, arriva – colmo dei colmi – una condanna per comportamento antisindacale: al Teatro Comunale di Bologna aveva minacciato, in caso di sciopero anche solo di una parte del personale di decurtare la paga pure a coloro che non avessero aderito allo sciopero.

Che dire? Anche le icone più splendenti a lungo andare si appannano.

28 aprile 2009 at 06:57 3 commenti

Perché le case crollano col terremoto?

Crimilda mi chiede di spiegarglielo, ed ecco, ci provo.

In soldoni, un terremoto è il movimento di masse di crosta terrestre che hanno accumulato tensioni interne e le sprigionano violentemente quando queste tensioni superano una certa soglia critica. Il terreno su cui le case sono costruite inizia a vibrare in senso orizzontale (movimento ondulatorio) e/o a sobbalzare su e giù (movimento sussultorio). Le costruzioni vengono quindi investite da sollecitazioni ulteriori rispetto a quelle provocate dal semplice peso (che è un’azione tipicamente verticale): al peso infatti si sommano azioni orizzontali che crescono di intensità all’aumentare dell’altezza dell’edificio. E’ per questo motivo che ai piani alti le scosse si avvertono molto di più che ai piani bassi.
(altro…)

19 aprile 2009 at 06:58 3 commenti

Ricominciare da Zero

Delle tante riflessioni che mi suggerisce la drammatica vicenda del terremoto a L’Aquila ce n’è una che mi preme condividere con chi passa di qua.

Guardando i servizi in TV e le foto sui giornali mi veniva da pensare che per moltissime persone, le migliaia di sfollati che vivono nelle tendopoli o sono temporaneamente ospitati negli alberghi della costa, questi momenti segnano un doloroso, improvviso spartiacque nelle loro vite. Per molte di queste donne, uomini, anziani, bambini la vita ha avuto una brusca sterzata: non hanno più la loro casa, quella casa che per ciascuno di noi rappresenta il rifugio, l’approdo sereno e accogliente dopo una giornata di lavoro fuori.

(altro…)

17 aprile 2009 at 06:19 7 commenti


Commenti recenti

Dr.Huba Laszlo SZOCS su Ripensando a Violetta
fma su Complicità
Fully su Complicità
Fully su Complicità
cri su Complicità
Neottolemo su Complicità
susanna su Il candore
Fully su Il candore
Sonatella Ciacchi su Il candore
crimilda su Stupro d’Artista
aprile: 2009
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Quanti click?

  • 28,766 : grazie!